Trump banna ufficialmente TikTok e WeChat!

Scritto da Mettiu Penta

07/08/2020

Donald Trump è passato dalle parole ai fatti, firmando un ordine esecutivo per bannare le applicazioni cinesi, che entrerà in vigore dal 20 Settembre. Vediamo meglio di cosa si tratta!

Che fine faranno TikTok e WeChat?

Trump continua imperterrito la sua lotta contro il colosso cinese ByteDance, proprietario di TikTok. Le app sono considerate “un pericolo per la sicurezza nazionale, per la politica estera e l’economia del paese” dice Trump, accusando di spionaggio il governo cinese.

TikTok subirà il ban effettivo tra non meno di 45 giorni, giusto il tempo che serve a Microsoft per ultimare l’acquisto dell’app di ByteDance. Vari rumors, non ancora confermati, parlano addirittura di un’ipotetica cessione dell’intero business, perlomeno in USA, Canada, Australia, Nuova Zelanda, Europa ed India. Come spiegato in precedenza, preferiamo non sbilanciarci su quest’ultima trattativa in assenza di notizie certe.

Inoltre, l’ordine emanato da Trump dice che il giorno della chiusura definitiva, ogni società o persona sul territorio americano, che avrà rapporti con ByteDance, verrà sanzionata.


Guerra legale da parte del Governo Cinese?

Dall’altra parte, ByteDance stanca dei discorsi infondati del presidente degli States, minaccia un’azione legale per scrollarsi di dosso le accuse più pesanti, tra cui la censura alle proteste di Hong Kong, (volute direttamente dalla Cina, dice Trump) e le provocazioni riguardo al trattamento delle minoranze musulmane in alcune aree del territorio cinese. Sono sempre presenti anche le teorie di cospirazione sul Covid19: TikTok risulterebbe colpevole di aver diffuso false informazioni ai propri utenti.

Ci teniamo a spiegare che i programmatori di TikTok hanno da sempre messo a disposizione il Transparency Center, in cui sono spiegate le linee guida di moderazione, così come il codice sorgente dell’algoritmo. Ad ogni modo, Zhang, il CEO di ByteDance, ha ribadito ai propri collaboratori che al momento la società non ha ancora preso una decisione definitiva, continuando a valutare ogni strada possibile nel tentativo di risolvere la diatriba. A rendere la vicenda ancora più complessa è la posizione assunta ieri dalle autorità del Governo Cinese, che attraverso un organo di stampa governativo hanno fatto sapere che non rimarranno in disparte ad assistere a quello che è stato definito un “furto”, disponendo di “parecchi modi per rispondere”.

Come finirà?

Sicuramente, non bene. Donald Trump, che ricordiamo essere il presidente di un paese in preda ad una crisi sanitaria, non ha intenzione di fare un passo indietro.

Engadget fa notare, che il ban di queste due società potrebbe portare ad enormi problemi per una serie di applicazioni molto popolari. Secondo la famosa testata giornalistica, l’ordine esecutivo potrebbe minare le società statunitensi Riot Games ed Epic Games in quanto Tencent è un grande investitore per queste aziende. Il tutto però è stato già smentito, chiarendo che il ban dei rapporti commerciali di Tencent sia relativo solo a WeChat, quindi le due società sarebbero salve. Per adesso è tutto, ma noi restiamo sempre attenti in attesa di nuove notizie.

Voi cosa ne pensate? Scrivi il tuo pensiero qui sotto.


Tutti i diritti di riproduzione dell’articolo sono riservati agli autori.

Fan Art

Fan Art

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Spam di Articoli