Microsoft acquisisce Activision Blizzard: cosa succederà?

Scritto da Mettiu Penta

19/01/2022

Bentornati su One Word Blog! Oggi abbiamo una notizia clamorosa perché Microsoft ha comprato Activision per una cifra assurda. Vediamo insieme cosa cambierà d’ora in poi!


Cifre da capogiro per Microsoft…

Microsoft ha annunciato ieri che Activision Blizzard entrerà a far parte degli Xbox Game Studios con un operazione da 68.7 miliardi di dollari. La dichiarazione ufficiale è di Phil Spencer:

Come squadra, siamo in missione per portare gioia a tutte le comunità videoludica sul pianeta. Mentre perseguiamo questa missione è emozionante annunciare che Microsoft ha accettato di acquisire Activision Blizzard.

Fino alla chiusura di questa transazione, Activision Blizzard e Microsoft Gaming continueranno ad operare indipendentemente. Una volta che l’accordo sarà completato, del business di Activision Blizzard se ne occuperà il CEO di Microsoft Gaming”

La controparte ha risposto con lo stesso entusiasmo:

“Nel corso degli anni, i team che compongono Activision Blizzard hanno guadagnato il rispetto di miliardi di persone. Siamo entusiasti di lavorare con i talenti di Activision Publishing, Blizzard Entertainment, High Moon Studios, Radical Entertainment, Raven Software, Treyarch e molti altri. Apprezziamo profondamente le culture dei singoli studi. Crediamo anche che il successo creativo e l’autonomia vadano di pari passo con il trattamento di ogni persona con dignità e rispetto”

Le ultime parole del team di Activision sono state:

“In tutto il mondo, non c’è luogo più eccitante per il divertimento e la connessione che i videogiochi. E non c’è mai stato un momento migliore di questo per giocare. Non vediamo l’ora di accogliere tutti i nostri amici di Activision Blizzard in Microsoft Gaming.

Rispondiamo ad alcune domande

Che fine faranno i titoli multi piattaforma? Diventeranno esclusive?” E’ la domanda che abbiamo sentito in questi giorni. Ci troviamo davanti alla possibilità concreta che parte dei titoli Activision Blizzard possano diventare esclusive Game Pass, ovvero essere disponibili solo su piattaforme che accetteranno il servizio in abbonamento di Microsoft. Ovviamente il dubbio più grande porta il nome di “Call of Duty”.

I prossimi CoD diventeranno esclusive Xbox e PC ma un titolo come Warzone continuerà ad esistere anche su altre piattaforme. E’ una prospettiva credibile perché tagliare fuori gli utenti PlayStation che giocano a Warzone sarebbe sinonimo di perdita di denaro.

Discorso diverso, invece, per quanto riguarda i Call of Duty tradizionali, che potrebbero diventare esclusive per muovere l’utenza da una piattaforma all’altra. Ovviamente ci sono altri aspetti da considerare, come la possibilità che l’operazione venga annullata anche se, francamente, è davvero bassa.

L’annuncio ha avuto effetti anche sulle azioni di Sony, che nel mercato hanno perso oltre 5,6 punti (parliamo di miliardi). Siamo abbastanza sicuri che Sony reagirà presto con una mossa di questo calibro, puntando sul rinnovamento dei suoi servizi.


Io avevo detto che il mondo del gaming era in fermento! Vi terremo aggiornati per ulteriori notizie, nel frattempo passate sui nostri social e ascoltate One Podcast!

(Tutti i diritti di riproduzione dell’articolo sono riservati agli autori)

Fan Art

Fan Art

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Spam di Articoli