Gli Irregolari di Baker Street meglio di Sherlock Holmes?!

Scritto da Mettiu Penta

18/05/2021

Bentornati a tutti su One Word Blog! Oggi vi propongo la recensione di una serie che contiene dettagli molto interessanti, da qui la domanda: Gli Irregolari di Baker Street rimpiazzeranno Sherlock Holmes?!


Trama

Ambientata nella Londra vittoriana, la serie esplora i rapporti tra uno Sherlock Holmes “nuovo” e un gruppo di ragazzi di strada che lo aiutano a raccogliere indizi per le sue indagini. Questi adolescenti sono noti come “Gli Irregolari” e lavorano per conto del dottor Watson su casi inerenti al soprannaturale.

Cosa rende interessante questa serie?

La serie porta una ventata d’aria fresca all’interno del catalogo Netflix! L’originalità che si esprime nella trama accennata da Sir. Arthur Conan Doyle e l’interpretazione degli attori rinnovano i soliti schemi che vengono applicati per lo sviluppo di una serie. Vi sono nuovi aspetti molto interessanti persino nei rapporti che intercorrono fra i personaggi. Ci si aspetterebbe una comitiva unita da un’amicizia bambinesca, quasi da favola, quando in realtà le dinamiche di queste relazioni assumono un carattere più umano. Ma è ancora presto per parlarne! Piuttosto iniziamo dalla storia, dove naturalmente è presente una cornice tenuta in piedi dai casi che dovranno affrontare i nostri giovani protagonisti. A tal proposito dico subito che queste indagini, che occuperanno gran parte degli episodi e che introducono l’intreccio, nel complesso le ho trovate molto interessanti, varie negli argomenti e per nulla scontate.

Amore noioso…

Non mancano però gli aspetti negativi! Come accennavo, ho ragione di pensare che gli episodi di intimità siano talvolta noiosi. Infatti, non di rado le scene si interrompono in malo modo e direi anche inutilmente, dato che i personaggi scappano, letteralmente, dal dialogo. Certo, bisogna tenere in considerazione il carattere, ma ritengo che questo aspetto doveva essere trattato in modo diverso, soprattutto per incoraggiare il processo di maturazione dei protagonisti. D’altro canto però bisogna ammettere che litigi e amori sono interessanti alla luce del lavoro degli attori, sul quale non ho da ridire. Trovo necessario parlare della figura di Sherlock Holmes! La serie ci dà un’altra immagine del famoso investigatore senza mettere in secondo piano la storia dei nuovi arrivati, bensì sfrutta la fama di questa figura per rendere la storia più intrigante.

Per concludere in bellezza, rispondo alla domanda iniziale perché la serie ha del potenziale, ma dubito che la fama degli Irregolari arrivi a surclassare quella del brillante detective inglese. Questo personaggio è permeato nel sostrato culturale della nostra società ed è difficile da rimpiazzare. Però ho buone ragioni per credere che la strada fra questi possa intrecciarsi ancora una volta…


Anche per questa recensione siamo giunti alla conclusione, voi scrivetemi nei commenti se l’avete vista e cosa vi è piaciuto! Non dimenticate, come sempre, di passare sui nostri social.

(Tutti i diritti di riproduzione dell’articolo sono riservati agli autori)

Fan Art

Fan Art

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Spam di Articoli