5 Curiosità che (forse) non sapevi su Monster Hunter!

Scritto da Giorglx

10/04/2021

Buongiorno a tutti!

Sicuramente molti di voi avranno giocato almeno una volta al sempreverde Monster Hunter ed oggi andiamo a vedere qualche chicca di cui non eravate probabilmente a conoscenza. Iniziamo!


Esiste un MMORPG ispirato alla serie: Monster Hunter Online

Sicuramente con i più recenti Monster Hunter World e Rise, su Switch, la funzionalità online sono state portate ad un livello superiore e si sono integrate con il gioco, ma quanto sarebbe figo se a combattere dei giganteschi mostri fossero centinaia di giocatori? In Cina (e solamente per PC) esiste già, è nato dalla collaborazione tra Capcom e Tencent Games, è free-to-play ma noi Europei per il momento (purtroppo) possiamo solo stare a guardare 😥.

La lore di Monster Hunter

Sicuramente pochi di voi conoscono davvero bene tutta la storia dietro questa serie: quella che vedete in foto è una pagina di uno dei primi libri di illustrazioni. Un lato un po’ macabro di MH, ma che fa luce sulla popolazione degli Antichi, la stessa da cui provengono le armi antiche. La creatura che vedete è stata assemblata con parti di draghi per combatterli in quella che venne denominata “Great Dragon War“, che portò quasi all’estinzione sia la popolazione degli Antichi sia i draghi.

In realtà è stato un affare di famiglia?!

Ryozo Tsujimoto, producer della serie, ha lavorato sulla serie da quando è uscita su PSP, ovvero il momento in cui è diventata un affare milionario. Sotto il suo occhio da professionista il franchise si è trasformato nella gallina dalle uova d’oro di Capcom, ma anche senza questo successo non avrebbe avuto problemi a restare in azienda e non avrebbe di certo perso il posto. Suo padre è infatti il CEO di Capcom, Kenzo Tsujimoto, e suo fratello, Haru Tsujimoto, è il presidente della compagnia. Insomma, le raccomandazioni sono dappertutto.

Monster Hunter: World e le sue collaborazioni

La Capcom è famosa per le continue collaborazioni che fanno quasi sembrare i vari giochi più famosi appertenenti ad un unico grande universo: nel caso di World, uscito nel 2018, le collaborazioni più importanti sono state con Mega Man, Resident Evil 2, The Witcher 3: Wild Hunt, Horizion Zero Down e Final Fantasy XIV. Per ogni collaborazione, ovviamente, vi erano missioni evento, venivano fornite skin (nel caso di The Witcher, ad esempio, i giocatori sono partiti alla caccia nei panni di Geralt) e oggetti speciali.

Tutte le specie dei Mostri

Per finire in bellezza, andiamo a vedere tutte le specie in cui è possibile classificare i mostri di terra, di aria e di acqua presenti nella serie:

  • Anfibi: piccoli mostri tendono a vivere in prossimità dell’acqua; si muovono principalmente su quattro zampe e sono capaci di grandi salti.
  • Belve zannute: note come Pelagus, sono una classe di mostri con fattezze da mammiferi e, proprio come essi, variano molto nella loro morfologia, comportamento e combattimento. La maggior parte non raggiunge grandi dimensioni e sono meno corazzati.
  • Carapaceon: sono mostri dotati di chele ed un esoscheletro. La maggior parte è simile a crostacei, vivono sia in terra che in acqua e sono protetti da corazze. La maggior parte di essi non raggiunge le dimensioni dei wyvern più grandi.
  • Erbivori: (nonchè i mostri che si trovano solitamente nel primo punto delle mappe, da cui facciamo sempre il pieno di carne cruda) una classe che comprende mostri deboli in fondo alla catena alimentare; non sono un pericolo anche se alcuni possono rivelarsi aggressivi e contrattaccare se provocati. I mostri erbivori effettivamente pericolosi non fanno parte di questa classe.
  • Creature ancestrali: una classe creata appositamente per la collaborazione crossover tra Monster Hunter World e The Wicther 3: Wild Hunt (di cui abbiamo parlato sopra). Al momento comprende solo creature originarie del mondo di The Witcher.
  • Leviathan: Wyvern specializzati nel nuoto e privi di ali. Possono vivere anche sulla terraferma ma tendono a vivere presso il loro elemento, e hanno la fattezze di grandi rettili marini carnivori o pesci giganti, ed alcuni di sono in cima alle catene alimentare.
  • Lynian: piccoli mostri senzienti, alcuni più barbarici di altri. Alcune specie fanno parte della società umana. I più conosciuti sono i Felyne ed i Melynx, simili a gatti, e gli Shakalaka, che sembrano uomini in miniatura dotati di maschere tribali (che troviamo ad esempio in Monster Hunter 4 Ultimate).
  • Neopteron: sono mostri insetto di dimensioni spropositate. Vivono in molti ambienti diversi e la maggior parte di essi risulta più fastidiosa che pericolosa, tuttavia alcuni Neopteron sono capaci di mettere facilmente in ginocchio diversi mostri e cacciatori.
  • Pesci: pesci e fauna marina perlopiù innocua, hanno certe particolari doti se utilizzati per creare equipaggiamenti.
  • Pterowyvern: piccoli mostri volanti dalle fattezze simili a pterosauri (i famosi dinosauri con le ali), sono usati dai cacciatori per spostarsi e in Monster Hunter: World vengono utilizzati per spostarsi verso gli accampamenti per iniziare le missioni.
  • Temnoceran: mostri simili a ragni capaci di produrre delle ragnatele ed estendere delle enormi fauci interne.
  • Wyvern acquatici: sono wyvern che si sono adattati a nuotare. Possiedono diverse caratteristiche tipiche di pesci come scaglie, mentre le loro ali si sono trasformate in pinne.
  • Wyvern brutali: sono mostri bipedi di grandi dimensioni e molto aggressivi. Dall’aspetto impressionante, sono di solito coperti da una dura corazza, non hanno ali e si bilanciano con la coda. Mento e testa sono quasi sempre le parti più corazzate, e normalmente i fianchi, le zampe, ed il ventre sono i loro punti più esposti. Sono temuti da quasi tutti i cacciatori per la loro forza, ferocia e resistenza.
  • Wyvern rapaci: o Uccelli wyvern, sono una classe di Wyvern bipedi di piccole-medie dimensioni. Sebbene tra essi figurino mostri sia grandi che piccoli, la maggior parte risulta in basso nella catena alimentare. Diversi possiedono ali con cui sono in grado di volare e alcuni sono ricoperti di piume, spesso variopinte e dai colori accesi. Si dividono in due categorie: Wyvern rapaci volanti e Wyvern rapaci raptoriali, che sono sprovvisti di ali e si sono evoluti per eccellere nella corsa e nell’agilità.
  • Wyvern serpenti: Wyvern che hanno sviluppato caratteristiche tipiche dei serpenti, come un corpo allungato, veleno, e una lingua biforcuta.
  • Wyvern volanti: sono la classe di mostri più caratteristici, e possiedono due zampe e due ali. Sono i predatori più comuni dell’universo di Monster Hunter ed i più equilibrati in agilità e forza, nonostante le loro dure corazze, che li rendono avversari temibili. Si dividono in due categorie: Wyvern volanti puri e Pseudowyvern, ovvero Wyvern che hanno sacrificato la capacità di volare, trasformando le loro ali in potenti arti anteriori.
  • Wyvern zannuti: sono una classe di Wyvern quadrupedi, dotati di arti anteriori più massicci di quelli posteriori. I componenti di questa classe sono straordinariamente agili e veloci ed alcuni di loro vivono in gruppo.
  • Draghi anziani: creature che hanno vissuto eternamente sin dai tempi antichi, estremamente rare e potenti, a causa dei loro misteriosi poteri molti di essi furono venerati come vere e proprie divinità dalle antiche popolazioni. I mostri in questo gruppo condividono alcune misteriose proprietà non trovate in altri mostri, per questo alcune creature si trovano in questa classe indipendentemente dalla loro somiglianza o meno alla normale raffigurazione di “Drago“. I mostri più rari, misteriosi e potenti appartengono a questa classe;
  • ???: Categoria in cui vengono catalogati mostri bizzarri e misteriosi su cui si conosce poco o nulla.
  • Mostri non classificati: Una categoria in cui vengono catalogati mostri che non è possibile inserire in nessuna delle categorie precedenti. Include alcune fra le creature più potenti.

Fatemi sapere qui sotto quali titoli della serie avete giocato, nerdoni! Nel frattempo, io vi aspetto anche sui nostri social.

(Tutti i diritti di riproduzione dell’articolo sono riservati agli autori)

Fan Art

Fan Art

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Spam di Articoli