Come Vendere Droga Online (In Fretta): finale rovinato?

Scritto da Mettiu Penta

13/08/2021

Bentornati su One Word Blog per una nuova recensione targata Mettiu Penta. Oggi andremo ad analizzare il finale di stagione della serie Netflix “Come Vendere Droga Online (In Fretta)“. Partiamo subito!


Trama e problemi!

Partirei subito dalla trama, che ho sempre giudicato molto coerente, quindi anche per questo terzo atto la mia opinione rimane invariata. La storia non ha subito alcuno sconvolgimento volto a far proseguire la serie in un determinato modo. Fortunatamente i produttori hanno lasciato che gli eventi facessero il proprio corso.

Il finale vero e proprio, ovvero il momento in cui Lenny annuncia a Moritz che lo avrebbe fatto uscire di prigione, e alcuni scivoloni proprio sul finire, come il computer affidato dalla polizia a Moritz, sono gli unici dettagli che mi fanno andare di traverso questa serie TV. Non voglio essere prevenuto ma siamo sicuri che d’ora in poi la serie non prenda una brutta piega? Basti pensare a cosa è successo con “La Casa di Carta“! Voglio comunque dare il beneficio del dubbio ma per quanto riguarda il secondo punto non trovo veramente senso. Ma puoi dare un computer al signore della droga online? Dai risulta più credibile Riverdale

Attori e particolari fanno la differenza!

Passando al cast, stavolta ho intenzione di soffermarmi un po’ di più. Gli attori hanno mostrato uno spaccato degli adolescenti molto interessante e poco discusso. Trovo l’aspetto sociale di questa produzione molto vicino alla realtà e tutto ciò è dovuto ad un processo psicologico che viene rimarcato continuamente. La serie non vuole solo spiattellarci in faccia la parte marcia di questa generazione, mostrandone i lati negativi, ma punta molto sulle conseguenze che portano i giovani a prendere certe decisioni. Per ogni ragazza popolare esiste un ragazzo emarginato che farebbe di tutto per lei, persino spacciare droga online. Per tutte quelle volte in cui la società non riesce a valorizzarti e non ti aiuta c’è una ragazza etichettata come “tr*ia” ed abbandonata anche dalle proprie amiche. Ogni volta che i genitori non comprendono i propri figli, una ragazza inizia a drogarsi e un ragazzo perde fiducia in sé stesso.

E potrei continuare per ore, superando Omero con l’Iliade, perché ognuno di questi personaggi è unico ma anche fragile…proprio come nella realtà. Il tutto poi è coronato da una cornice che sfrutta un tema caro a questa generazione: i social. Inserendo tutto quelle cose che normalmente troviamo sul web per rendere ancora più particolare il mood della serie.


Beh dopo un finale di articolo del genere voglio sapere la vostra nei commenti! Inoltre, non dimenticate di passare sui nostri social e sul nostro nuovissimo e originalissimo podcast.

(Tutti i diritti di riproduzione dell’articolo sono riservati agli autori)

Fan Art

Fan Art

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Spam di Articoli