Come vendere droga online (in fretta), ci sarà un terza stagione?

Scritto da Mettiu Penta

01/08/2020

Martedì 21 Luglio è uscita su Netflix la seconda stagione di “Come vendere droga online (in fretta)”, con protagonista Moritz, interpretato da Maximilian Mundt.

Nella seconda stagione i nostri 3 spacciatori del parchetto si godono i frutti del loro lavoro, infatti ritrovandosi con svariati bitcoin (circa 1,2 milioni di dollari), decidono di chiudere MyDrugs prima che sia troppo tardi e rescindere il contratto con gli olandesi, senza pensare alle conseguenze che porterà la loro decisione. Moritz però, non la pensa come Lenny (Danilo Kamperidis) e Dan  (Damian Hardung) e pensate un po’? Al colloquio con gli olandesi cede all’idea di tenere il sito e propone di espandere il suo mercatino della droga. A Lenny e Dan dirà che se avessero lasciato MyDrugs, li avrebbero uccisi tutti. Moritz lascia dietro di se una scia di bugie, che a fine stagione risaliranno a galla, sconvolgendo totalmente il ragazzo. Il giovane Pablo è così concentrato sul business da lasciare persino Lisa  (Anna Lena Klenke), che soltanto nelle ultime puntate scoprirà il segreto del suo ex ragazzo.

Il finale di questa stagione è fondato su una delle bugie dette da Moritz ai due soci, ecco perché decidono di voltargli le spalle, escludendolo così dal suo stesso progetto. In preda alla rabbia, Moritz salta l’esame per riprendere in mano il suo business (no spoiler sulla scena perché è una delle più fighe) e accetta la proposta dagli olandesi di un ufficio e uno staff pronto ad aiutarlo con la sua start-up. Il giorno del suo insediamento però vede qualcosa di spiacevole: la morte di Mia (Hannah Hoekstra), una ragazza che voleva ritirarsi dalla fabbrica dei dolci (ancora mi chiedo il perché di questa fine….cioè che male potrà mai fare una ragazza che conosce ogni piccolo particolare sul più grande rivenditore di droghe? digressioni inutili e dove trovarle). In preda al panico, corre dai suoi ex amici per avvisarli di ciò che aveva visto, ma le sue parole non vengono prese sul serio a cause delle troppe bugie raccontate.

Solo contro tutti, Moritz decide di rivolgersi ai cosiddetti albanesi: buffi personaggi che fanno la loro prima apparizione proprio nella seconda stagione. Il giovane si reca da Doro (Maren Kroymann), madre del defunto Buba (Jakob Otto), con una borsa piena di soldi e con l’intento di salvare i suoi amici, infatti nella scena sentiamo proprio queste parole “Trovate gli altri due“. Per alcuni potrebbe essere un fraintendimento, alludendo alla morte di Lenny e Dan proprio per mano di Moritz, ma non è così e ne troviamo conferma nell’ultimo episodio.

Lenny, Dan e Kira (Lena Urzendowsky) si trovano sulla riva del lago e cercano un’idea per ritornare in possesso di MyDrugs. Lenny si rifiuta di creare una copia del sito, perché va contro la propria etica di programmatore. Sommersi dai pensieri, i tre ragazzi si chiedono se Moritz avesse detto la verità riguardo al metterli in guardia. Ironicamente, dietro gli alberi Marteen (Ruben Brinkman) si prepara per colpire Lenny e Dan, saranno proprio i due scagnozzi di Doro a impedire la loro uccisione. All’oscuro di tutto, Dan, Kira e Lenny trovano un modo per colpire il loro ex amico: all’interno del Pebble Watch, il dispositivo regalatogli da Moritz, Lenny aveva inserito un’opzione remota che gli permetteva di eliminare, in appena 10 secondi (che popo Elliot Alderson spostati), la presenza di MyDrugs da internet. Dopo aver scelto di eliminare tutto con la siddetta “via di fuga“, di MyDrugs non ne rimane la minima traccia…soltanto una pagina che registra “Errore 404 – Pagina non trovata“. Quello che doveva essere soltanto uno stratagemma qualora le cose si fossero messe male, fu per Moritz una spada conficcata nel suo cuore, che sancisce la fine del suo adorato business, costruito con sacrificio e lavoro.


L’ironica scena finale e Moritz in prigione?

Proprio così, con grande sorpresa Moritz finisce in prigione, dove il giovane sta scontando la propria pena detentiva. Tirando le somme, l’ultima scena lascia presupporre che questa sia la fine definitiva della serie…come la penso io? Anche se nessuno me l’ha chiesto, credo che questo possa essere un finale soddisfacente, ma non abbiamo ancora nessuna notizia a riguardo.

Nel complesso, la trama della storia non è per niente male, ma ciò che la rende diversa sono i dettagli. La serie esordisce con un prologo che presenta la nuova generazione “Z” e faccio un plauso, dato che questo concetto non si perde nemmeno un po’ durante le puntate. Può sembrare davvero scontato, ma nel 2020 quante serie esistono che hanno una certa cura nei dettagli di questo tipo? Un altro punto a favore per la serie è l’ironia, che però non ridicolizza l’importanza di argomenti come la droga. Se consiglio la serie? Anche qui non me l’ha chiesto nessuno, ma si. La consiglio fortemente anche per l’espediente dell’intervista con una ripresa in stile documentario.


Secondo voi ci sarà una terza stagione? Che fine farà il nostro Jeff Bezos che non ci ha creduto più di tanto? Scrivici cosa ne pensi con un commento.

Fan Art

Fan Art

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Spam di Articoli