Atypical ci insegna a normalizzare le cose!

Scritto da Mettiu Penta

17/09/2021

Bentornati su One Word Blog! Oggi, per la prima volta, mi ritrovo a parlare di Atypical. Una serie che si è più volte confermata e che vale la pena di vedere. Vi spiego il perché!


Trama

Atypical racconta le vicende di Sam, un ragazzo con la sindrome di Asperger, alle prese con l’arrivo dell’età adulta. Al suo fianco in questo emozionante viaggio di crescita, tra le gioie e i dolori dei primi amori e la meravigliosa e complicata ricerca di sé stesso, ci sono la sua famiglia e i suoi amici.

La solita serie?

Partiamo dal principio, ossia dal regista, perché il mood che gira intorno alla serie è molto particolare. Stiamo parlando di Seth Gordon e chiaramente non potevamo aspettarci di meno dal creatore di Modern Family, The Office, The Good Doctor e moltissime altre. Atypical incentra la propria trama su un singolo protagonista ma sviluppa l’intreccio su più personaggi, portando ad una diversità di dinamiche veramente notevole.

E questo ci porta a parlare della trama che, di per sé, non ha molte pretese, tranne raccontare la storia di Sam. In questi casi però bisogna dare più peso allo sviluppo delle relazioni e ai dialoghi. Considerando l’obiettivo della serie, vale a dire raccontare e normalizzare fatti della nostra società, sono questi gli aspetti che decidono tutto. Tornando a noi, credo che questa volta gli attori siano promossi a pieni voti.

Vi parlo adesso personalmente, perché credo che questa produzione sia un tutorial su come comportarsi in società. Tutto ciò non mi dispiace per niente perché fa luce su tematiche attuali senza troppe forzature. Aiuta molto a sensibilizzare e scardinare stereotipi su diversi fronti: malattie, comunità LGBTQ+ e sulla vecchia idea della famiglia tradizionale. La sosietà ha il bisogno di capire che nel 2021 ormai le dinamiche cambiano e le persone sono tutte diverse. E nessuno vuole più appoggiare uno stile di pensiero fondato sull’ignoranza.


Per questa recensione siamo giunti alla fine! Scrivi nei commenti se sei d’accordo con la mia opinione. Nel frattempo, non dimenticarti di seguirci sui nostri social e di ascoltare One Podcast!

(Tutti i diritti di riproduzione dell’articolo sono riservati agli autori)

Fan Art

Fan Art

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Spam di Articoli