5 Progetti Innovativi di Elon Musk!

Scritto da Mettiu Penta

09/02/2022

Elon Musk ormai è sulla bocca di tutti. E’ considerato un visionario del nostro tempo e il suo scopo è migliorare il mondo con le sue idee innovative. Oggi scopriremo insieme cosa ha in serbo Musk per il nostro futuro!


Hyperloop

Hyperloop è un’idea per il trasporto ad alta velocità di merci e passeggeri all’interno di tubi a bassa pressione in cui le capsule sono spinte da motori lineari a induzione e compressori d’aria. Il progetto sfrutta la forza elettromagnetica per far galleggiare il treno, che verrà posizionato all’interno di tubi a bassissima pressione, in modo da minimizzare l’attrito con l’aria. Ovviamente da grandi idee derivano grandi problemi (o forse non era così) e ottenere i permessi affinché il progetto progredisca è complicato. I tempi per la realizzazione sono incerti ma questo non scoraggia la compagnia che sta lavorando all’Hyperloop TT (Transportation Technology). Negli USA sono stati condotti studi per la fattibilità del progetto, che dovrebbe passare per diversi stati: Illinois, Indiana, Pennsylvania e Ohio. Il viaggio durerebbe all’incirca 45 minuti!

Uno degli ultimi test svolti in India!

Robotaxi

Un’altra idea che ha fatto discutere è il Robotaxi, avrete già capito dal nome che è “semplicemente” un taxi a guida autonoma. Molte case automobilistiche stanno testando questa nuova tecnologia già dal 2016, a dimostrarlo sono le partnership fra le società, tanto per fare alcuni esempi Peugeot, Ford, Volvo e persino la Fiat. Ovviamente Elon Musk non si è certo tirato indietro, infatti Tesla ha annunciato nel lontano 2019 che avrebbe messo a disposizione tale servizio entro il 2020. Il CEO dell’azienda ha specificato che ogni cliente potrà aggiungere la propria auto alla “rete Tesla“. 

Nell’annuncio, Elon Musk si aspettava che i proprietari di auto sarebbero stati in grado di aggiungere o sottrarre la loro auto dalla rete. L’aggiunta dell’auto alla flotta avverrebbe selezionando “Invia la tua auto alla flotta” e può quindi essere rimossa selezionando un’opzione “Evoca Tesla”. Le funzionalità fanno parte di un aggiornamento dell’app pianificato secondo Elon. In cambio, Tesla prevede di prendere tra il 25-30% delle entrate. In luoghi in cui non ci sono abbastanza auto, Tesla avrebbe veicoli dedicati.

elon musk OWB

Neuralink non è uno dei progetti di Elon Musk, Neuralink è il progetto definitivo, con un potenziale in grado di cambiare la visione che abbiamo del futuro. Quest’azienda è stata fondata nel 2016 da un gruppo di imprenditori, tra cui appunto Elon Musk. Si occupa dello sviluppo di interfacce neurali impiantabili e promette di poter regolare il proprio umore bilanciando i livelli ormonali all’interno dell’ipotalamo. Negli ultimi giorni questa nuova tecnologia sta avendo sviluppi interessanti per quanto riguarda il software, infatti si lavora per creare algoritmi capaci di leggere dati provenienti dal cervello stesso, così da poterne regolare il lavoro svolto. Questo permetterà di ottimizzare al meglio il sistema sulla base dello stile di vita di una persona.

Il chip disporrà di vari canali connessi al cervello e sarà in grado di connettersi a un computer. In questo modo trasferirà la grande quantità di dati generati. Grazie a questa tecnologia, la persona che utilizza il chip di Neuralink avrà più controllo e maggiori capacità di ragionamento. Resta il nodo delle ripercussioni alla salute che può provocare l’installazione di un chip nel cervello.

Per concludere in bellezza, Neurolink manderà la musica direttamente al cervello. Le cuffie potrebbero essere soltanto un ricordo se Elon Musk manterrà la sua promessa, infatti una volta risolti un paio di problemi tecnici (come la durata delle batterie di un eventuale dispositivo connesso al cervello) “ascoltare la musica direttamente dal chip” potrebbe diventare realtà.

OpenAI

elon musk OWB

OpenAI è un’organizzazione non profit, con lo scopo di sviluppare un’intelligenza artificiale amichevole (Friendly AI) in modo che l’umanità possa trarne beneficio. Anch’essa è fondata da Elon Musk, con Sam Altman.

Questo argomento è molto controverso…dai abbiamo giocato tutti a Detroit: Become Human. Parlando seriamente, molte persone sono contrarie a questo nuovo tipo di tecnologia, perfino Nick Bostrom, illustre filosofo svedese, è scettico circa l’approccio di Musk e lo ha dimostrato con tali dichiarazioni: “Se hai un pulsante che potrebbe fare brutte cose al mondo, non vuoi darlo a tutti.” La questione è ancora da risolvere, ma credo che la comunità scientifica non ci metterà molto a trovare un punto d’incontro con Musk e Altman.

Intanto il progetto continua il suo percorso, ecco i suoi sviluppi tra il 2018 e il 2019:

  • GPT-2 genera un testo di coerenza senza precedenti
  • OpenAI Five è la prima IA a battere i campioni del mondo in un gioco di eSport
  • OpenAI dimostra destrezza in grado di risolvere un cubo di Rubik

Missione Marte targata Elon Musk

elon musk OWB

Ormai questa missione è stata resa nota a tutti e per molti è una conseguenza inevitabile dello sviluppo dell’umanità. La colonizzazione di Marte parte con un primordiale tentativo di sviluppare un piano organico per l’installazione di possibili colonie umane sul pianeta, sebbene con le tecnologie attuali un eventuale viaggio richiederebbe comunque circa sei mesi.

SpaceX, sapete già a chi appartiene, confida molto in questo progetto e non poche volte ha dichiarato di voter approdare sul pianeta rosso già nel 2024, ma i dettagli di questa missione non sono ancora certi.

Consiglierei di stare attenti alle mosse del vulcanico imprenditore poiché non è persona da vane promesse: finora, tutto ciò che si è messo in testa di fare, lo ha fatto – almeno nel settore aerospaziale con l’ultimo lancio della Crew Dragon da Cape Canaveral, dopo ben 10 anni. Infatti reduce da questo successo Musk è sempre più convinto che entro il 2050 costruiremo su Marte una città per un milione di persone, con molti posti di lavoro.

Uno dei tweet di Elon Musk

Sembrava tutto fantascientifico, ma la buona riuscita dei lanci dà a questi progetti un altro valore. Al momento l’unica concorrente di SpaceX sembra essere la Nasa, che ha i suoi piani per portare un equipaggio su Marte nel 2035.


Prima i poi ci porterà tutti su Marte quel pazzo di Elon Musk! Nel frattempo, vi invitiamo a seguirci sui nostri social e ad ascoltare One Podcast !

(Tutti i diritti di riproduzione dell’articolo sono riservati agli autori)

Fan Art

Fan Art

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Spam di Articoli